“Scusa, hai una sigaretta?” poi le minacce e la rapina: arrestati tre palermitani

Si sono avvicinati a due studenti di un liceo milanese, di 18 anni, con la scusa di una sigaretta per poi rapinarli. I Carabinieri della Compagnia di Palermo Piazza Verdi hanno arrestato 3 palermitani, un 27enne e due 39enni, già noti alle forze dell’ordine, con l’accusa di rapina aggravata.

I fatti si sono svolti una sera di fine settembre dello scorso anno, nel centro di Palermo, in una traversa di via Roma. Gli indagati avrebbero avvicinato i due giovani con la scusa di una sigaretta e, una volta accerchiati, li avrebbero scortati a forza presso uno sportello bancomat per effettuare dei prelievi di denaro contro la loro volontà, riuscendo così ad impossessarsi, complessivamente, di 450,00 euro.

Le indagini e gli arresti

L’indagine, condotta dai militari della Stazione di Piazza Marina, ha consentito – grazie all’analisi scrupolosa delle immagini dell’impianto di video sorveglianza dell’istituto bancario dove era collocato lo sportello automatico –  di delineare un grave quadro indiziario nei confronti dei tre uomini; gli investigatori infatti, avrebbero ricostruito tutte le fasi della rapina, determinando pertanto l’emissione della misura a carico degli indagati attualmente detenuti presso la casa circondariale “Lorusso Pagliarelli”.