Palermo, cane muore incastrato nelle porte di un ascensore: la denuncia degli animalisti

Un esposto è stato inviato questa mattina dall’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente AIDAA alla Procura della repubblica di Palermo con il quale si chiede di far luce sulle cause e sulle eventuali responsabilità per l’assurda morte di un cane rimasto intrappolato con la testa nella porta di un montacarichi di un palazzo in via Gioacchino di Marzio a Palermo.

L’episodio

A quanto pare, il cucciolo era insieme al suo padrone. Per cause in corso di accertamento mentre stava uscendo dal montacarichi qualcuno da un piano superiore avrebbe pressato il pulsante dell’impianto. Le ante si sono chiuse e il cane è rimasto bloccato. Purtroppo non c’è stato nulla da fare, l’animale è morto sul colpo.

AIDAA: “Verificare eventuali responsabilità umane”

“Secondo la ricostruzione fatta il cane stava uscendo dal montacarichi quando un condomino al piano superiore ha chiamato l’ascensore e la chiusura delle porte avrebbe schiacciato la testa del cane uccidendolo. Gli animalisti però chiedono verifiche in quanto ci sono alcune cose da chiarire: “Innanzitutto di chi era il cane e che ci faceva in quel montacarichi- scrivono quelli di AIDAA- e poi non tornano le tempistiche del fatto per questo chiediamo di verificare se vi siano delle responsabilità umane nell’atroce morte di questo cane”