Investe anziano uccidendolo e scappa, fermato 20enne nel Palermitano

moglie

Un anziano di 87 anni, Salvatore Chirchio, è morto all’ospedale Civico di Palermo dove si trovava ricoverato. L’uomo era stato investito martedì da un’auto a San Giuseppe Jato, all’incrocio tra via dello Stadio e via Matteotti. Nonostante i soccorsi del 118, l’87enne è deceduto a causa delle gravi ferite riportate. L’automobilista, dopo aver investito l’anziano, è scappato senza prestare soccorso.

I carabinieri si sono messi subito alla ricerca del responsabile che è stato rintracciato poco dopo. Si tratta di un giovane di 20 anni che adesso rischia l’accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso. Inoltre, i militari stanno verificando se il giovane è in possesso o meno, in quel caso la sua posizione si aggraverebbe ulteriormente.

Salvatore Chirchio, conosciuto come zio Totò, era molto noto a San Giuseppe Jato e nonostante l’età avanzata era molto attivo con lavori nei campi e altri piccoli lavoretti. Il ricordo dell’amico Luciano Crociata sui social: “Una triste notizia che ci lascia davvero sgomenti e addolorati. Il nostro amico Salvatore Chirchio non è più con noi. Dopo essere stato investito da un auto le ferite riportate erano troppo gravi per pensare che potesse sopravvivere. Solo un miracolo poteva salvarlo.
Il gruppo Jato e dintorni esterna le sue più sincere condoglianze alla famiglia. Riposa in pace, carissimo e sfortunato amico mio“.

LEGGI ANCHE:

Tragico incidente a Palermo, morto uomo investito da un’auto – VIDEO

Omicidio piccolo Di Matteo, 26 anni dopo: un parco in sua memoria a San Giuseppe Jato