Il tram a Palermo, per la linea C di viale Regione Siciliana base lavorativa in via Basile – VIDEO

linea

A piccoli passi si muove il progetto che mira al completamento delle linee tram a Palermo. L’obiettivo dichiarato dai tecnici del Comune è quello di completare i lavori entro il 2028. Ad aprire i cantieri del sistema tram del capoluogo sarà la linea C, che collegherà l’attuale linea 4 (via Pitrè) verso la Stazione Centrale con il possibile passaggio dallo svincolo di via Ernesto Basile. I tecnici della società che si occuperà degli interventi, l’Ati Sis Scpa, stanno lavorando alla progettazione esecutiva dell’intervento. Il tutto dovrebbe essere pronto a inizio autunno. La ditta, nel frattempo però, ha già montato la base operativa dei lavori. Infatti a pochi metri dal parcheggio Amat è stata montata la struttura supportata dai new jersey per delimitare l’area che sarà oggetto di cantiere tra qualche mese.

Il progetto della linea C sarebbe dovuto avvenire sfruttando l’esistente svincolo che congiunge la città alla SS624 Palermo-Sciacca. Do recente, però, nell’addendum al PUMS è stata proposta una soluzione diversa al problema, più compatibile con la viabilità. In particolare è stato previsto un passaggio sotterraneo che superi la “barriera architettonica” rappresentata dal raccordo fra A19 e A29 e che vada ad inserire le due corsie della linea C del tram nella parte centrale di via Ernesto Basile. Ma non sono escluse modifiche.

Dopo la linea C, che ha priorità si passerà alla linea B, ovvero quella che collegherà la stazione Notarbartolo alla stazione Giachery, successivamente alla parte restante della linea A. A stretto giro poi toccherà alla linea E1 (Stadio-Francia) e dalla linea F ( Stazione Centrale – Stazione Giachery).

Quale futuro per la linea A

Grande curiosità per quello che sarà il futuro della linea A: infatti il sindaco Lagalla mesi fa aveva parlato di “ragionamenti ulteriori” da fare prospettando una possibile integrazione del trasporto pubblico locale con l’utilizzo di autobus elettrici, il cui acquisto risulta inserito nell’ultimo piano triennale delle opere pubbliche votato in Consiglio Comunale. Infatti, al momento nella prima fase dei lavori sono esclusi i passaggi che riguardano via Roma e via Libertà. Non a caso la Giunta lo scorso luglio ha cambiato priorità sull’intero progetto del tram, retrocedendo la linea A all’ultimo posto rispetto alla B e C. Al momento, quindi, la linea A in una prima fase andrebbe dal tratto che va da piazza Alberigo Gentili fino a via Croce Rossa. L’ultimo lotto che riguarda la zona centrale di Palermo rimane in sospeso con tanti dubbi da parte dell’amministrazione comunale.