VIDEO |Omicidio di Camporeale, papà di Benedetto: «Non voglio vendetta, voglio giustizia!»

L'ultimo saluto al giovane Benedetto Ferrara, il padre: «Se il killer mi avesse chiesto scusa subito, l'avrei perdonato»

Dolore e tanta commozione a Camporeale per i funerali del giovane 26enne, Benedetto Ferrara, ucciso giovedì sera in pieno centro. In tanti hanno voluto dare l’ultimo saluto a “Benny”: i suoi parenti, i suoi amici, i suoi colleghi ed il sindaco di Camporeale Luigi Cino...Tutti. Ancora sotto choc per quella morte che lo ha colto di sorpresa.

Secondo una prima ricostruzione, il giovane avrebbe avuto un'animata discussione con un coetaneo che, impugnata una pistola avrebbe tre colpi di pistola a bruciapelo. Tale ricostruzione è stata effettuata ricorrendo anche alla deposizione del presunto omicida, che dopo essersi inizialmente allontanato dalla scena del delitto si sarebbe poi recato presso la caserma dei Carabinieri, che erano già sulle sue tracce, per costituirsi. Fermato con l'accusa di omicidio volontario aggravato da futili motivi e trasferito nel carcere palermitano di Pagliarelli è ora a disposizione dell'autorità giudiziaria. Si chiama Michele Mulè, 28 anni, e fa parte di una famiglia con numerosi soggetti noti alle autorità giudiziarie. E' stato lui stesso ad ammettere di aver commesso l'omicidio per una questione di cuore.

"Non voglio vendetta, ma solo GIUSTIZIA - esordisce il padre di Bendetto Ferrara ai microfoni di PalermoLive - C'è il Signore e la giustizia. Io credo nella giustizia. Se il killer mi avesse chiesto subito scusa subito dopo l'omicidio, l'avrei perdonato".

La salma della vittima questa mattina è arrivata aCamporeale, dopo che è stata eseguita l’autopsia."Oggi Camporeale si è svegliata triste - dice il primo cittadino Luigi Cino - Benny era l'amico di tutti, un giovane in mezzo ai giovani, che amava la vita. Stiamo lavorando per avere risposte, confido nelle autorità". 

Immagini video di Marcella Chirchio