Torretta, lite termina nel sangue: uomo accoltellato in codice rosso, aggressore fermato

L'aggredito è stato trasportato d'urgenza a Villa Sofia.

Lite finita nel sangue a Torretta, in provincia di Palermo. Uno dei due contendenti, un uomo di quarantacinque anni, Rosario Di Maggio, titolare di un’azienda agricola a Torretta, è stato accoltellato e si trova ricoverato in codice rosso all'ospedale Villa Sofia di Palermo dove è stato trasportato, d'urgenza, da una vettura del 118. L'accoltellatore, M.V., un 36 enne di Borgetto, fuggito a piedi, è stato rintracciato nelle campagne limitrofe e, dopo essere stato tratto in arresto, è stato tradotto presso il carcere Lo Russo-Pagliarelli in attesa dell’udienza di convalida.

LE FORZE DELL'ORDINE INDAGANO SULLA VICENDA

Il ferito, arrivato in ospedale in codice rosso, secondo una prima ricostruzione avrebbe tentato di difendersi con un bastone, ma la ferocia dell'aggressore ha avuto la meglio: l'uomo è stato ferito con diversi fendenti da arma da taglio che hanno raggiunto l'avambraccio destro, il collo ed il torace. Indagano sul fatto i Carabinieri di Torretta che hanno già individuato e bloccato l'accoltellatore accusato di tentato omicidio. La vicenda si è svolta in contrada Columbrina. Dopo una rapida ricostruzione dei fatti, si è appurato che l’aggressore, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, avrebbe accoltellato il suo ex datore di lavoro per motivi ancora in corso di accertamento. Per far luce sui fatti, le Forze dell'Ordine stanno interrogando testimoni e componenti delle rispettive famiglie.

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY