Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti

Una vera e propria emergenza

Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti
Le vostre segnalazioni: Palermo sommersa dai rifiuti

Cassonetti stracolmi di spazzatura, divani, specchi, tavoli in legno e rifiuti ingombranti abbandonati sui marciapiedi. Le immagini lasciano poco spazio all’immaginazione. Palermo sta ripiombando in una nuova emergenza rifiuti. L’ennesima che porterà l'immondizia per strada e non solo. Situazione avvalorata anche dal rallentamento, dovuto ai casi positivi, della Rap.

Una città che non riesce ad uscire dal tunnel dell’indifferenza e della noncuranza. Una città che in apparenza splende di bellezza e cultura, ma che nella realtà dei fatti convive con situazioni di disgusto. Il confine dei colpevoli è labile e oscilla tra cittadini e un’amministrazione che è sorda alle richieste e al grido dei residenti sempre più adirati. 

A segnalare la situazione del quartiere Villa Tasca, a Palermo Live, è Andrea Dieli: "La situazione è al limite dell’assurdo nel Quartiere dove, come in quasi tutta Palermo, la raccolta dei rifiuti non viene più effettuata da giorni, la situazione sta, lentamente, sfuggendo di mano. E pensare che quella zona è il cuore di Villa Tasca ed un punto di passaggio. Inoltre è frequentatissima anche per la presenza di supermercati e parecchie attività commerciali".

"Ma la situazione - aggiunge Andrea - è identica anche in altre strade non fotografate del quartiere (via Mulé, via Mauro Ciaula, Piazza Costanzo Barbarino, via Salvatore Agnelli, via Salvatore Auteri, via Pietro Floridia e viale Maria SS. Mediatrice)".

Situazione analoga anche in via Nina Siciliana, in via Ruggerone da Palermo, in via Noce e al Cep. A mandare le foto a PalermoLive, sono stati altri cittadini adirati da questa condizione.

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY