Omicidio a Camporeale: trovato l'assassino di Benedetto Ferrara

L'omicida si è costituito spontaneamente ai Carabinieri di Partinico. I motivi del delitto sarebbero legati a questioni amorose

Michele Mulè si è presentato in caserma davanti ai Carabinieri della Compagnia di Partinico, anche se i militari erano già sulle sue tracce. Il 28enne, abitante a Camporeale ha confessato di aver ucciso, ieri sera davanti alla Chiesa Madre del paese, Benedetto Ferrara, un giovane di due anni più piccolo di lui. Mulè, che fa parte di una famiglia con numerosi pregiudicati, avrebbe agito per gelosia legata a questioni amorose e per questo è accusato di omicidio volontario aggravato da futili motivi. 

Un interrogatorio che è durato tutta la notte, al termine del quale l'assassino è stato condotto al carcere dei Pagliarelli di Palermo. 

PRECISAZIONE

Michele Mulè non è parente di Pietro e di Filippo Mulè come erroneamente scritto nelle scorse ore da diversi organi di stampa. Il primo il 24 febbraio scorso uccise a coltellate a Terrasini Paolo La Rosa dopo una lite in discoteca. Filippo, invece, cugino di Pietro, è accusato di favoreggiamento.

LA SCENA DEL CRIMINE (VIDEO DI MARCELLA CHIRCHIO)