Trovato neonato morto in un'aiuola a Salerno: fermati marito e moglie

Il piccolo aveva ancora il cordone ombelicale attaccato e una ferita alla testa

Gettato in un'aiuola, per strada, morto. E' stato ritrovato così nel tardo pomeriggio un neonato in un paese del Salernitano. Shock e incredulità a Roccapiemonte. Il corpicino, intorno alle 19, è stato notato in un'aiuola di via Roma da un passante che ha dato l'allarme.

Al momento del ritrovamento il neonato aveva ancora il cordone ombelicale attaccato. Per questo, l'ipotesi principale è che fosse nato da poche ore. Gli investigatori hanno poi rinvenuto una ferita alla testa.

"È una tragedia immane che ha scosso la nostra comunità - ha detto il sindaco di Roccapiemonte, Carmine Pagano -. Spero che questa storia possa risolversi presto, chiunque sia il colpevole resta una tragedia infinita". 

I carabinieri della compagnia di Mercato San Severino, agli ordini del maggiore Alessandro Cisternino e coordinati dal sostituto procuratore Roberto Lenza, hanno sottopostoa fermo indiziato di delitto per omicidio due persone, marito e moglie, rispettivamente di 47 e 42 anni.  Sotto choc l'intera comunità di Roccapiemonte, scossa per il tragico accaduto. 

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY