Migranti, sono fuggite 50 persone dall'hotspot di Pozzallo

Si sono dispersi nella zona industriale di Modica-Pozzallo e nelle spiagge

Ci risiamo. La Forze dell'Ordine siciliane sono, nuovamente, sulle tracce di immigrati che, arrivati con i barconi dall'Africa, sono fuggiti dall'hotspot di Pozzallo, in provincia di Ragusa. Sono 50 in totale le persone scappate dai controlli: arrivate in Italia in cerca di un futuro migliore e spinti dalla disperazione di un presente complicato, adesso potrebbero risultare un risultare una bomba ad orologeria nella lotta, che progressivamente si sta complicando, al Coronavirus.

POZZALLO, RISCHIO FOCOLAIO DA CORONAVIRUS

È caccia ai 50 migranti scappati dall'hotspot di Pozzallo. I fuggitivi si sono dispersi nel pomeriggio di ieri nei dintorni della spiaggia e nei lotti della zona industriale di Pozzallo-Modica, nell'area governata dal porto. Carabinieri e Forze dell'Ordine sono impegnati nelle ricerche senza sosta: le persone che si sono allontanate dall'hotspot era nel centro d'accoglienza dedicato agli immigrati che ospita, tra l'altro, 19 positivi (in isolamento) al Covid-19. Il rischio di attivare un focolaio di Coronavirus in quelle zone, quindi, non è pura fantasia.

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY