«Libero cinema in libera terra», arriva la 15a edizione del format

I dettagli sulla manifestazione

Torna la 15a edizione di "Libero cinema in libera terra" con un restyling completo di logo, sigla e formula. L'evento si appresta a tenere i fari accesi su mafie e corruzione, azione indispensabile per promuovere la costruzione di un nuovo umanesimo fondato sull'affermazione dei diritti universali. Questo nuovo appuntamento, promosso da Cinemovel e Libera, sarà visibile sulla piattaforma virtuale di Mymovies. Ecco le parole di Elisabetta Antognoni, presidente di Cinemovel:

"A causa della pandemia, non sarà possibile montare gli schermi di Libero Cinema nelle piazze italiane. Le ruote del cine-furgone sono costrette a fermarsi. Le ruote possono essere anche di altra natura e lo spirito che caratterizza il nostro viaggio in questo 2020 è ancora più forte. Le radici del nostro albero delle pellicole si sono infatti rafforzate con un fascio di cavi che entra nel mondo digitale. Anche con le ruote ferme l'impegno di Libero Cinema trasforma questo momento di incertezza in un'opportunità per viaggiare ancora più lontano".

IL PROGRAMMA DI LUGLIO

Da martedì 14 a giovedì 16 luglio il festival accende lo schermo nella piazza virtuale di MYmovies. Il 14 luglio, serata di apertura, avrà come protagonista Luigi Ciotti. Al centro del dibattito il tema, oggi quanto mai urgente, della povertà educativa. Le serate del 15 e 16 lugliosaranno dedicate all'America Latina e all'Africa, con collegamenti dai due continenti quasi del tutto scomparsi dai "radar" dell'informazione.

IL FILM "LA NOSTRA STRADA" APRE LA RASSEGNA

Ecco i protagonisti, e la trama, che animeranno "La nostra strada", film in proiezione il 14 luglio alle ore 21:30:

Daniel, Desirée, Simone, Morena e il loro professore di lettere Giovanni. I luoghi: l'aula della classe III B della scuola media "Bonfiglio" di Palermo, le loro abitazioni e le strade del loro quartiere, Colonna Rotta. Pierfrancesco Li Donni li segue nell'ultimo anno della scuola media e li va a cercare nuovamente a distanza di un anno. Un riflettore accesso sulla scuola e sulla frontiera, tra i sogni e la dura realtà degli adolescenti italiani. Appena premiato alla XV edizione del "Sole Luna Doc Film Festival, ma all'attivo anche un riconoscimento come Miglior film alla XVI edizione del Biografilm Festival, "La nostra strada" pone l'accento sulla dispersione scolastica in un momento delicato, e di rilancio, del nostro Paese.

LIBERO CINEMA IN LIBERA TERRA A SETTEMBRE

Il programma della manifestazione non si esaurirà al mese di luglio. Anche a settembre, infatti, saranno diversi gli appuntamenti da tenere sotto controllo. Ecco il programma:

Lunedì 14 settembre. Da Galbiate (LC), "Le Querce" di Mamre, centro diurno per anziani realizzato in bene confiscato alla 'ndrangheta, proiezione di "Untitled" di Michael Glawogger e Monica Willi (Austria, Germania 2017, 103 min.)

Martedì 15 settembre. Dalla Tenuta di Suvignano (SI), simbolo dei beni confiscati alle mafie in Toscana e restituiti alla comunità, "Ancora un giorno" di Raúl de la Fuente, Damian Nenow (Polonia 2018, 85 min.).

Mercoledì 16 settembre. Da Maiano di Sessa Aurunca (CE), Cooperativa Al di là dei Sogni, "Fuocoammare" di Gianfranco Rosi (Italia 2016, 107 min.).

Giovedì 17 settembre. Collegamento da Cerignola (FG), Cooperativa Pietra di Scarto, per la proiezione di "The Harvest" di Andrea Paco Mariani (Italia 2017, 73 min.).

Sabato 19 settembre.  Da Polistena (RC), Cooperativa Valle del Marro  Libera Terra, "Parola d'onore" di Sophia Luvarà (Italia 2020, 84 min.).

Domenica 20 settembre. Da Catania, piazza Beppe Montana, si potrà assistere alla visione di "Prima che la notte" di Daniele Vicari (Italia 2018, 120 min.).

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY