278 ml per imprese, scuola, servizi, promozione turistica: pronto il «Piano Covid Sicilia»

Musumeci:"Il piano è stato frutto di un processo di confronto, di concertazione con tutti i gruppi parlamentari della coalizione di governo e opposizione".

E' attraverso una serie di bandi regionali, ammontanti a 278 milioni di euro che si cercherà di rialzare la china dopo il ko da pandemia seguito alla crisi economica nazionale. Si chiama "Piano Covid Sicilia" e riguarda una serie di contributi rivolti a imprese, promozione turistica, scuola, servizi di trasporto, editoria e Confidi. Un piano finanziato con fondi Fesr che rientra nelle misure della legge di stabilità approvata a maggio dall'Ars. 

Si chiama 'Piano Covid Sicilia', si tratta di una serie di bandi regionali per un totale di 278 milioni di euro per contributi alle imprese, promozione turistica, scuola, editoria e Confidi, servizi di trasporto.

IMPRESE IN CONDIZIONI CIANOTICHE

"Andremo avanti con altri bandi a seconda della reazione che registreremo su questi primi bandi. Ho raccomandato che i bandi fossero più snelli possibili, si tratta di un intervento emergenziale, perché le disponibilità finanziarie devono arrivare subito alle imprese, che sono in condizioni cianotiche", ha detto Musumeci, che aggiunge come "il piano è stato frutto di un processo di confronto, di concertazione con tutti i gruppi parlamentari della coalizione di governo e opposizione".

I contenuti sono stati presentati, in conferenza stampa a palazzo d'Orleans, dal presidente della Regione Nello Musumeci e dagli assessori coinvolti: Gaetano Armao (Economia), Marco Falcone (Trasporti), Mimmo Turano (Attività produttive), Roberto Lagalla (Istruzione e Formazione), Manlio Messina (Turismo).

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Reddito di emergenza, ultima finestra: via alle domande per gli aiuti