Esercito in campo per la ricerca pediatrica: totalizzati 148 km

12 ore interamente dedicate dalla squadra dell’Esercito Italiano per la ricerca pediatrica

Correre in nome di tutti quei bambini e ragazzi che, a causa di una malattia, non possono farlo. Dare loro voce per sottolineare quanto possa fare la differenza la ricerca scientifica, la vera carta vincente per puntare alla guarigione.

Hanno totalizzato ben 148 chilometri in 12 ore ininterrotte di corsa i 12 militari del 46° Reggimento Trasmissioni, provenienti dalla Caserma “Turba” di Palermo e dal dipendente Battaglione Trasmissioni “Vulture” di Nocera Inferiore, che ieri hanno preso parte, nella suggestiva cornice del parco del Foro Italico “Umberto I”, alla staffetta nazionale “Una squadra per la ricerca". La manifestazione, organizzata e diretta dal Comando delle Forze Operative Terrestri di Supporto dell’Esercito Italiano con sede a Verona, si è svolta, in contemporanea, anche nelle città di Avellino, Bari, Bologna, Bracciano, Cagliari, Civitavecchia, Firenze, Mantova, Milano, Piacenza, Roma, Sabaudia, Torino, Treviso, Verona e Vicenza, ed ha visto la partecipazione di ben 336 atleti con le stellette, suddivisi in 28 squadre, i quali hanno percorso un totale di 4298 Km. I sostenitori della manifestazione, proporzionalmente al totale percorso, devolveranno a favore della Fondazione Città della SperanzaOnlus, un contributo in denaro per la ricerca pediatrica.

La macchina organizzativa del 46° reggimento trasmissioni, anche grazie al prezioso supporto del Comando Militare Esercito della Sicilia, è stata più forte della pioggia battente e delle folate di vento che hanno interessato la zona Palermitana, per poter raggiungere tutti insieme un unico obiettivo: percorrere più chilometri possibili! L’ammontare del contributo sarà reso noto nei prossimi giorni, intanto si guarda con soddisfazione al fatto di aver portato sotto i riflettori dell’Italia una tematica molto delicata qual è quella della malattia di un bambino che, solo il progresso della ricerca scientifica, potrà rendere sempre più curabile e guaribile.

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY