Covid 19 Sicilia, Razza fa i conti e annuncia: «Due milioni di test rapidi in arrivo»

Nel giro di poco tempo, in arrivo nell'Isola i test rapidi: saranno 2 milioni e serviranno in particolare nell'ambito scolastico

E' tempo di fare due conti riguardo la seconda ondata di contagi in Sicilia. Nel corso della conferenza stampa di Palazzo d’Orleans, ci pensa l'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza a fare il punto della situazione. 

Oltre quattrocentomila tamponi da inizio pandemia, precisamente 402 mila 836 tamponi, dati aggiornati ad oggi a cui si aggiungono 407mila in via di comunicazione. I positivi rispetto ai tamponi effettuati sono l’1,32%. Il 12 % di contagi arriva fuori dalla Sicilia, l’8% cento sono migranti.  

"La Sicilia - precisa Razza - ha fatto meno tamponi perché ha meno casi. Ad oggi i test sierologici effettuati sono 170.800, a fronte  di quasi 600mila  casi testati nel complesso fra tamponi e screening, 450 migranti positivi da inizio emergenza. Ad oggi 340 attuali positivi sono migranti”.

Un pensiero l'assessore alla Salute lo rivolge anche alle scuole:"Abbiamo comprato due milioni di tamponi, il primo milioni di test sarà disponibile da giovedì con lo scopo di intervenire con tempestività sulle esigenze scolastiche che potranno presentarsi. Si tratta di tamponi rapidi che danno esito in pochi minuti. Si prevede uso anche per screening in specifici territori”.

Nel video che vi proponiamo il resto dell'intervento dell'assessore Razza.