Migrante positivo fugge dall’hotel San Paolo: rientrato

L’uomo, un egiziano, è stato alcune ore in giro e ora sarà interrogato per appurare dove sia stato e se abbia incontrato qualcuno

Uno dei 33 migranti positivi al coronavirus, portati ieri all’hotel San Paolo Palace (Pa) per la quarantena obbligatoria, è riuscito ad eludere i controlli delle forze dell’ordine e si è dato alla fuga. L'uomo, un egiziano, è poi rientrato da solo nella struttura dopo alcune ore. Lo conferma la prefettura di Palermo. Ora sarà interrogato per appurare dove sia stato e se abbia incontrato qualcuno.

I migranti arrivati a Palermo ieri avevano subito inscenato una protesta chiedendo schede telefoniche per poter entrare in contatto con i loro familiari.

Gli extracomunitari in quarantena al San Paolo provengono da diverse zone. Cinque di loro, positivi e asintomatici, sono arrivati da Lampedusa all'aeroporto Falcone e Borsellino con un aereo dell'Aeronautica Militare attrezzato per il biocontenimento. Gli altri 28, positivi e completamente asintomatici, in buone condizioni generali di salute, sono arrivati nella notte a Palermo da Porto Empedocle, con le ambulanze speciali predisposte con filtri e particolari protezioni anti Covid19. 

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY