Donna rumena aggredisce personale Villa Sofia, interviene la polizia

La donna, in attesa al Pronto soccorso, è andata in escandescenze, spaventando il personale ospedaliero e i pazienti in attesa

Serata movimentanta al Pronto soccorso di Villa Sofia quella di ieri. Una donna di circa 50 anni, a quanto pare di origini rumene, è andata in escandescenze, seminando il panico all'interno della struttura ospedaliera.

La scintilla che avrebbe fatto scattare la reazione spropositata della donna pare sia stata la lunga attesa nel corridoio del Pronto soccorso. La paziente, che si trovava in ospedale a quanto sembra per problemi di natura psichiatrica, ha cominciato ad urlare nella sua lingua e ad agitarsi, facendo avanti e indietro fra le corsie, con l'ago della flebo in mano e priva di mascherina. Ad un certo punto la donna si è anche buttata a terra in preda ad una crisi nervosa.

Sul posto si sono recate tre volanti della Polizia. L'intervento degli agenti ha riportato la calma.