Coronavirus in Sicilia: i nuovi contagiati risalgono a 5

La Regione Siciliana, come di consueto, ha comunicato il quadro riepilogativo dell'Isola in merito all'emergenza sanitaria da Coronavirus.

I guariti aumentano di giorno in giorno, oggi addirittura sono 116, i ricoveri diminuiscono, ma si registrano 5 nuovi casi di positività. 1 nuovo decesso oggi. La Regione Siciliana, come ogni giorno, ha comunicato all’Unità di crisi nazionale il quadro riepilogativo della situazione dell’Isola di oggi, mercoledì 27 maggio, aggiornato alle ore 15, in merito all’emergenza Coronavirus.

I CONTAGI

Questo il quadro riepilogativo della situazione dell’Isola: su 2.613 tamponi effettuati, 5 di questi risultano attualmente positivi al Coronavirus. Dall’inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 140.295. Di questi sono risultati positivi 3.435 (+5 rispetto a ieri). Attualmente risultano contagiate 1.318 persone, 112 persone in meno rispetto a ieri. Inoltre ci sono 10 ricoveri in meno, per un totale di 83 pazienti, di cui 10 in terapia intensiva, più 0 rispetto a ieri. Mentre 1.235, meno 102, sono in isolamento domiciliare. I guariti sono arrivati a quota 1.845, più 116, mentre si registra 1 solo decesso oggi, per un totale di 272.

Il prossimo aggiornamento avverrà domani. Lo comunica la presidenza della Regione Siciliana.
Si raccomanda di attenersi scrupolosamente alle indicazioni fornite dal Ministero della Salute per contenere la diffusione del Coronavirus.

OPERAZIONE CASSANDRA

Questa mattina, a Palermo, i Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Palermo su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Palermo, nei confronti di 8 indagati (6 in carcere e 2 ai domiciliari), ritenuti a vario titolo responsabili di associazione per delinquere di tipo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsioni aggravate dal metodo mafioso e violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale.

SINDACO DI MILANO SCONSIGLIA VACANZE AL SUD

Al sindaco di Milano non è andata giù l’idea che nelle isole i presidenti di regione chiedano una patente di immunità e passa al contrattacco, lodando il vicino ligure Toti. “Patente di immunità? Quando deciderò dove andare per un weekend o una vacanza me ne ricorderò”

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY