Palermo, alcol e movida: Orlando proroga l'ordinanza

Confermato per i negozi lo stop all'asporto prima delle 8 e dopo le 20. Niente bottiglie di vetro fuori dai locali e dall'una e mezza va bloccata la somministrazione

Il sindaco Leoluca Orlando ha firmato una ordinanza in tema di vendita di alcolici nei locali pubblici che ricalca quella precedentemente emanata e che ha validità per i prossimi 30 giorni.

Sì alla vendita di alcolici in vetro ma solo se vengono consumati all’interno dei locali e ancora la possibilità per i pub di restare aperti fino alle 2.

L'osservanza della precedente ordinanza emanata dal sindaco è stata verificata con dei controlli da parte della polizia municipale che in alcuni casi ha operato con interventi interforze. Questi controlli hanno determinato 20 sanzioni amministrative di cui 2 per chiusura dell'attività commerciale oltre l'orario stabilito e una per vendita di alcolici dopo la mezzanotte. Cinque sono stati i sequestri amministrativi, una comunicazione di notizia di reato e una persona è stata segnalata all'autorità giudiziaria.

I controlli - dichiara il primo cittadino - hanno dimostrato l’efficacia dell’ordinanza che era stata frutto di un confronto con gli esercenti e che ha mirato a tutelare un giusto equilibrio fra le esigenze e i diritti dei residenti nelle aree della Movida, degli avventori e dei commercianti”.

“Purtroppo i dati sulla diffusione del Covid-19, come quelli provenienti da molte città che hanno aperto in modo incondizionato i locali pubblici, ci confermano che non si può abbassare la guardia e che è invece necessario mantenere alta l’attenzione contro il pericolo del virus. Allo stesso tempo occorre continuare a dare regole equilibrate per evitare che una Movida selvaggia sia causa di tensioni sociali”.

LE NUOVE REGOLE:

All’interno della nuova ordinanza si decide che vigerà il divieto per gli esercizi di vicinato di vendere per asporto bevande alcoliche di qualsiasi gradazione prima delle ore 08:00 e dopo le 20:00. E’ fatto inoltre divieto a chiunque di consumare bevande alcooliche in contenitori di vetro all’esterno dopo le 20.00.

Deroga per gli esercenti che svolgono anche attività artigianali di produzione e vendita di prodotti di gastronomia pronti per il consumo immediato.  Per tale categoria è autorizzata la vendita per asporto e la somministrazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione fino alle ore 24:00.

In più vi è l’obbligo, valido indistintamente per tutti gli esercizi commerciali, di non effettuare dalle ore 24:00 in poi, la commercializzazione di alcool in bottiglie o contenitori di vetro per asporto.

E’ consentito solo il consumo all’interno del locale e nello spazio esterno di pertinenza regolarmente avuto in concessione. E’ inoltre consentita la vendita di bevande alcoliche per asporto in contenitori o bicchieri non di vetro.

Vige infine l’obbligo di sospensione delle attività di somministrazione e vendita alle ore 01:20. Eccezion fatta per le attività di vendita di prodotti di gastronomia di produzione propria per il consumo immediato. Per questi esercenti è, comunque, fatto divieto assoluto di vendita di bevande alcoliche, sia per somministrazione sia per asporto, dalle ore 01:30.

Obbligo di chiusura fissato alle ore 02.00 e valido per tutti gli esercizi.

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY