Lei ha il certificato anamnestico? | All’esame della patente stanno bocciando tutti: applicata la legge alla lettera

Bocciatura esame patente - Depositphotos - Palermolive

Ormai è indispensabile per ottenere o rinnovare la licenza di guida: se non ce l’hai ti rispediscono a casa

Ottenere, rinnovare o mantenere la tua patente di guida non è solo un passaggio di carta, ma un processo che riguarda la tua salute. Quando effettui il check-up medico, sei chiamato a sottoporti ad una serie di esami per essere sicuro di poter guidare senza mettere te stesso o gli altri a rischio.

Durante questi controlli, il medico ti sottopone ad esami standard e, se serve, esami più specifici. Contrariamente a quanto si pensa quindi, il medico non fa caso solo alle malattie del cuore e del sistema circolatorio, ma anche condizioni come il diabete che potrebbero influenzare la tua concentrazione e reattività mentre guidi.

Le malattie del cervello, come l’encefalite o la sclerosi multipla, sono da tener conto, poiché potrebbero influenzare il tuo controllo e coordinazione durante la guida. Anche disturbi mentali o dipendenze da droghe sono estremamente presi sul serio, perché possono compromettere il tuo giudizio mentre sei al volante.

Infine, malattie come problemi del sangue o dell’apparato urinario possono essere considerate.

Ma c’è un’altra visita da fare

Il Codice Stradale impone l’utilizzo di occhiali o lenti a contatto nel caso in cui il guidatore abbia dei problemi alla vista. Durante l’esame oculistico sarà determinata la necessità di utilizzare tali ausili durante la guida, annotandola sul documento con la specifica “guida con lenti”.

Per evitare tale obbligo, è richiesto un punteggio visivo di almeno 10/10 complessivi, con un deficit inferiore a 2/10 nell’occhio meno performante, rimediabile attraverso l’uso di lenti correttive. Sarebbe consigliabile guidare sempre con occhiali, anche senza obbligo, per coloro che presentano qualsiasi.

Test medico anamnestico (Deposit Photos) – PalermoLive

Che cos’è e come si ottiene

Il certificato anamnestico ormai è necessario per ottenere o rinnovare la patente di guida. Rilasciato da medici qualificati, questo documento è indispensabile per accertare che chi si mette al volante abbia le capacità fisiche e mentali necessarie per guidare in sicurezza. Questo passaggio obbligato, introdotto nel 2010, rende nota una serie di patologie croniche che potrebbero influenzare la guida, come il diabete, l’epilessia e le malattie cardiache.

Per ottenere il certificato medico per la patente, puoi rivolgerti al tuo medico di base o ad altre strutture mediche. Inoltre, per alcune condizioni mediche specifiche, come il diabete di tipo A, B e BE, potrebbe essere consigliabile ottenere un certificato da uno specialista. Non vorrai mica rischiare la bocciatura!