Nasce Fimo Assoimpresa Sicilia, la federazione italiana della moda

Il presidente sarà Marco Di Giovanni.

È ufficialmente nata Fimo Assoimpresa Sicilia, la federazione italiana della moda. La neonata include le imprese di produzione e di vendita  nei settori dell’abbigliamento, del calzaturiero, degli ottici e degli accessori. Uno degli obiettivi è quello di raggiungere molti negozi di vicinato che, nel campo della moda, sono oscurati da grosse catene e centri commerciali che da anni monopolizzano il mercato. Il presidente sarà Marco Di Giovanni che sarà affiancato dai vicepresidenti Valerio Longo Fiamingo, Salvo Motta e Giovanni Armetta. I consiglieri saranno Mauro Leone, Emilio Riccioli, Toto Gallina, Filippo Coraci e Marco Mazzara.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

Grande soddisfazione per il Presidente Nazionale di Assoimpresa Mario Attinasi che ha dichiarato:

"Saremo vicini alla nostra federazione della moda e daremo loro i servizi e l'assistenza di Assoimpresa per permetterle di crescere e diventare un punto di riferimento per tutti gli imprenditori e negozi di vicinato siciliani – sottolinea Attinasi - purtroppo per tanto tempo questo settore è stato trascurato e  non ci si è resi conto che trascurare i negozi di vicinato significa assistere al declino commerciale e sociale delle nostre città. FIMO ASSOIMPRESA cercherà di colmare questo gap e si batterà in tutte le sedi per riportare in alto  l'interesse e il giusto valore dei negozi di città".

Gli fa eco anche il neo presidente, Marco Di Giovanni:

"Ieri giornata importante perché si è costituita fimo Assoimpresa Sicilia – dichiara il presidente di Fimo Marco Di Giovanni - ringrazio tutti quelli che mi hanno eletto. Il nostro compito insieme con la giunta sarà quello di far valere i diritti dei negozi di vicinato in un settore quello della moda dove la fanno da padrona le grosse catene e i centri commerciali. Saremo presenti in tutti i tavoli istituzionali perché uno dei motti di Assoimpresa è quello di essere a fianco delle imprese e  vicino alle istituzioni. Tra gli aspetti più importanti che seguiremo fin dall’inizio  ci sono  la regolamentazione degli sconti ,  le vendite online che non seguono alcuna regolamentazione generando  quindi concorrenza sleale e diversi  altri punti che riteniamo fondamentali per ridare dignità al nostro settore”.

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY