Diventerà Bellissima cerca un'intesa politica di centrodestra: possibile patto con la Lega

Il movimento politico a cui fa capo il presidente della Regione non ha ancora stabilito la forza politica con cui si federerà, ma il partito di Salvini ha già chiesto un confronto per trovare l'intesa

Il partito del presidente della Regione Sicilia ha deciso di fare un importante step politico perché come ha ricordato lo stesso Musumeci, Diventerà Bellissima è un movimento regionale che punta ad una prospettiva nazionale ed europea. È partita quindi la ricerca di un'alleanza per federarsi con una forza politica del centrodestra. Questo è quanto emerso dalla convention che ha avuto luogo sabato 4 luglio in un albergo a Cefalù.

"Ci federeremo in un soggetto nazionale - ha affermato Musumeci - per dare la nostra piena collaborazione sui temi a livello nazionale ed europeo. Noi siamo un movimento regionale collegato nel centrodestra, siamo una forza politica con 9400 iscritti e 140mila voti. Sappiamo bene cosa siamo, tuttavia, ancora non abbiamo deciso con chi federarci, questo lo deciderà la base del movimento".

Un partito tra Forza Italia, Fratelli d'Italia e la Lega stringerà un patto con il movimento del presidente della Regione che ha ribadito la voglia di confrontarsi con tutte le forze politiche: "È una scelta che faremo insieme, io non mi iscrivo in nessuno di questi partiti, resterò iscritto a Diventerà Bellissima, ma ho il diritto di cercare un'intesa con uno dei tre soggetti nazionali mantenendo la mia identità e autonomia. Io non sposo nessuno dei tre partiti, io discuto con tutti purché non siano prevenuti e purché vi sia rispetto per la nostra comunità".

L'AVANCE DI SALVINI

Su una possibile intesa con la Lega, Nello Musumeci si dice disposto ad un incontro: "Se Matteo Salvini invita il mio movimento a sedersi intorno ad un tavolo e a discutere per capire se ci sono punti d'intesa - dichiara il governatore -, io non ho difficoltà a farlo. L'ultima proposta al nostro partito è arrivata proprio dalla Lega. Non mi pare che Matteo Salvini sia un Diabolik o un demonio, è stato Ministro dell'Interno ed è il capo politico più votato dagli italiani in questo momento".

"I giornali dicono "Musumeci è leghista" ma per chi conosce la mia storia - sottolinea il presidente - sa che io sono la persona meno adatta per potermi iscrivere alla Lega perché siamo diversi, ma proprio grazie a questa diversità possiamo trovare dei punti d'intesa".

Nelle prossime settimane il Presidente della Regione Sicilia scoprirà le carte di questa azione politica alla luce della discussione interna al suo partito. Al momento però l'alleanza con il Carroccio rimane l'ipotesi più quotata.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Musumeci sui migranti positivi al Covid-19: «Maggiore attenzione da Roma»