I dissuasori a scomparsa di via Maqueda ancora non funzionano: mancano le telecamere

Un mese fa sono terminato i lavori per la realizzazione dei dissuasori a comparsa all'imbocco di via Maqueda, all'altezza del teatro Massimo. Ancora oggi non funzionano, perché mancano delle telecamere collegate con i Vigili urbani e la Polizia

Il 4 giugno, esattamente un mese fa,  è stato annunciato il completamento, dopo alcuni mesi,  dei lavori di installazione dei dissuasori a scomparsa all'imbocco dell'isola pedonale di via Maqueda, in piazza Verdi di fronte al teatro Massimo. Sono stati ultimati in ritardo rispetto alla data prevista, perché Il cantiere si era fermato per il ritrovamento di reperti archeologici nel corso degli scavi, e c'era stato l'intervento la Sovrintendenza. Inoltre un ulteriore blocco si è avuto durante ilperiodo di isolamento per il Covid-19.

DOPO UN MESE ANCORA NON FUNZIONANO

Questa realizzazione è stata definita dal Sindaco «un intervento di decoro che contribuirà all'immagine dell'area, come lo saranno i quelli di prossima installazione alla Cattedrale e a Piazza Marina». Però occorre constatare che, ancora oggi, dopo un mese,  i dissuasori a scomparsa di via Maqueda sono nascosti dai vecchi blocchi di cemento. Repubblica ha chiesto al vice sindaco  perchè ancora non fossero entrati in funzione, e Giambrone ha spiegato: «Mancano le telecamere  che li collegheranno con le centrali di polizia e vigili urbani». Ha comunque assicurato che sono in arrivo, e che a breve l'opera sarà perfettamente funzionante..  


 -------------------------------------------

VISITA LE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

ISCRIVITI ALLE NOSTRE COMMUNITY